Ha evitato gravi conseguenze, tra cui la cecità, grazie a un paio di lenti a contatto. È questa la storia che coinvolge una donna cinese, vittima di un incidente dovuto alla distrazione: anziché lubrificare i propri occhi con delle gocce di lacrime artificiali, infatti, la protagonista della vicenda ha inavvertitamente utilizzato della colla istantanea.

Il tutto è accaduto a Shenzhen, dove la ventenne Zhao Zing Nvzi è stata trasportata d’urgenza presso lo Shenzhen Eye Hospital lo scorso 10 marzo. A quanto pare, la giovane ha scambiato la colla istantanea per delle lacrime artificiali, incollando così irrimediabilmente le proprie palpebre. Sottoposta a più di un’ora di trattamenti, con la separazione di ogni singolo ciglio dalla superficie adesiva, per la ragazza è giunta una buona notizia: le lenti a contatto che stava indossando, infatti, hanno fatto da scudo alla colla, evitando il contatto diretto con gli occhi e danni permanenti, quali la cecità. Un simile caso era avvenuto lo scorso anno negli Stati Uniti, anche in questa situazione miracolosamente senza conseguenze per la vista di una distratta paziente.

Fonte: UPI