Edward Snowden, l’ex tecnico della CIA e collaboratore della National Security Agency, ricercato dagli Stati Uniti per aver diffuso dati sensibili sullo spionaggio del suo paese e rifugiatosi in Russia, dove ha ottenuto asilo, ha trovato lavoro.

“Edward inizierà a lavorare nel mese di novembre per il maggiore sito internet russo” ha dichiarato il suo avvocato Anatoly Kucherena all’agenzia russa Ria Novosit”.

Il nome del datore di lavoro non è stato comunicato per chiare “ragioni di sicurezza” ma il settore è sempre quello, Snowden lavorerà per il più importante sito internet privato russo. Si parla di VContakte, il Facebook russo, dopo che nei giorni scorsi il suo fondatore Pavel Durov aveva esplicitamente fatto un’offerta pubblica di assunzione all’informatico americano. (foto by InfoPhoto) Il principale motore di ricerca russo, Yandex, e il servizio di posta elettronica principale, Mail.ru, invece hanno fatto sapere all’agenzia di stampa Itar-Tass che non hanno offerto nessun lavoro all’informatico americano, mentre il più popolare social network russo ha rifiutato di commentare la questione, una parziale ammissione.

Il 30 enne è al centro del Datagate, l’attività di spionaggio da parte dell’agenzia statunitense Nsa nei confronti degli organismi diplomatici delle nazioni alleate e non, anche Papa Francesco sarebbe stato “ascoltato”.