Lo scandalo Ior miete le prime vittime: il direttore Paolo Cipriani e il suo vice Massimo Tulli lasciano le rispettive cariche che passano, ad interim, al presidente Ernst von Freyberg. I due sono stati costretti alle dimissioni su insistenza del Vaticano, che vuole fare chiarezza su questo scandalo legato alla Banca Vaticana.

“Dopo molti anni di servizio – si legge nel comunicato del Vaticano - ambedue hanno deciso che questo atto sarebbe stato nel migliore interesse dell’Istituto stesso e della Santa Sede”. Le dimissioni arrivano in seguito all’arresto di monsignor Nunzio Scarano e al commissariamento dello Ior, decisione presa direttamente da Papa Francesco. Nella nota si spiega che Ernst von Freyberg “sarà coadiuvato da Rolando Marranci in qualità di Vice Direttore e da Antonio Montaresi nella nuova posizione di Chief Risk Officer con la responsabilità di compliance e progetti speciali”.