Donne, è arrivato lo scapolo d’oro… in tempi di crisi, cercare qualcuno che abbia una disponibilità economica maggiore potrebbe anche aiutare. E per tutti coloro che ne fossero interessate, nella speciale classifica dei giovani scapoli d’oro al primo posto c’è il tedesco Albert von Thurn und Taxis, il più ricco rampollo della dinastia della birra.

La speciale classifica dei dodici miliardari ancora scapoli, spesso ricchi per via ereditaria, hanno un’età media di 39 anni e un patrimonio molto, molto alto. Il più giovane è Albert von Thurn und Taxis (foto by InfoPhoto) 29 anni e 1,5 miliardi di patrimonio netto. Poco? Forse, per un principe che per professione corre in macchina. La prima volta che ha debuttato nella classifica di Forbes aveva appena 8 anni, è un abitudinario… Scott Duncan, 30 anni e una ricchezza pari a 5,1 miliardi, fa parte del gruppo dell’energia Enterprise Products Partners, dove è entrato subentrando al padre.

Il più vecchio, invece, è Nicolas Berggruen, 51 anni. Vegetariano, astemio, figlio di un collezionista d’arte, ha sotto di sé un gruppo variegato: si va dal retail (Karstadt) fino all’editoria (Prisa con El País ). La sua ricchezza (2 miliardi) la usa per cause molto particolari, come il salvataggio della California, l’Europa dall’involuzione, il mondo dall’implosione con il pensatoio che porta il suo nome.

Tra gli uomini che si sono fatti da soli, ecco Jack Dorsey, 36 anni e 1,1 miliardi (fondatore di Twitter e Square), Eduardo Saverin, 30 anni (uno dei fondatori di Facebook), Yoshikazu Tanaka, 36 anni (1,8 miliardi di patrimonio, ideatore di Gree, la società di social gaming su mobile fondata nel 2004 e quotata in Borsa), Teddy Sagi, 41 anni (Playtech, società che produce software per i siti online di gioco d’azzardo), Xavier Niel, 45 anni (primo azionista del gruppo di telecomunicazioni francesi Iliad).

E poi spazio ad Alejandro Santo Domingo Davila, 36 anni (secondo gruppo mondiale della birra SABMiller), Tor Peterson, 48 anni (gigante del carbone Glencore International), Richard Li, 46 anni (il padre è l’uomo più ricco in Asia) e al povero Stelios Haji-Iaonnou, 46enne greco che ha interessi in EasyGroup e EasyJet. Per lui “solo” 1,05 miliardi di patrimonio.