Una donna australiana sarebbe stata fermata dalle forze dell’ordine a seguito di un’aggressione del tutto singolare. Stando a quanto riportano i media locali, la giovane avrebbe versato il suo latte materno sul capo, le braccia e gli abiti di un poliziotto. Arrestata, per la giovane sarebbe stata negata la possibilità di libertà su cauzione.

Secondo le ricostruzioni, una giovane ventiseienne di Calista sarebbe stata fermata dalla polizia qualche giorno fa, poiché pare all’aperto a seno nudo. Nel tentativo di divincolarsi fra gli agenti, la donna avrebbe deciso di schizzare del latte materno in direzione di un poliziotto. Apparsa davanti alle corti di Fremantle lo scorso giovedì, la protagonista è stata accusata di aggressione a pubblico ufficiale, quindi dovrà sottoporsi a una valutazione psicologica il prossimo 31 marzo. Nonostante l’incidente non sembra abbia avuto conseguenze, secondo la Western Australia Police Union i magistrati potrebbero aver formalizzato l’accusa per il rischio implicito di infezioni dovute ai fluidi corporei altrui.

Fonte: UPI