Difficoltà in vista per molti italiani che sono rimasti in città, vista l’ondata di scioperi dei trasporti che caratterizzerà questa seconda metà di luglio e che coinvolgerà vari centri urbani.

Oggi, lunedì 17 Luglio, è il turno di Genova: qui a incrociare le braccia sono i dipendenti di Amt: Cub Trasporti. Lo sciopero dura 4 ore, ma varierà a seconda del personale interessato. Dalle 11.45 alle 15.45 coinvolgerà il personale viaggiante, mentre il rimanente personale si asterrà durante le ultime 4 ore di turno.

A Roma, Milano e Napoli sono previste manifestazioni nazionali di protesta nella giornata di giovedì 20 luglio.

Il personale Atac aderenti alla firma sindacale Orsa TPL hanno indetto uno sciopero di 24 ore, mentre quelli di Usb si fermeranno per 4 ore dalle dalle 8.30 alle 12.30.

A Milano lo sciopero nazionale indetto da FAISA CONFAIL porterà il blocco dei trasporti dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 fino al termine del servizio.

Anche a Napoli è previsto uno sciopero di 24 ore da parte dei lavoratori Anm e Ctp che aderiscono a Usb: per i bus il servizio è garantito dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 17 alle 20, mentre per metro e funicolari sono previste fasce di garanzia particolari.

Gli scioperi proseguono poi martedì 25 luglio, interessando Bari e Trani: qui a incrociare le braccia sono i lavoratori facenti parte dei sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil, nonché quelli dei collegamenti marittimi di Liberty Lines in Sicilia. Gli orari comunicati in cui i dipendenti si asterranno dal lavoro sono quelli tra le 8.30 e le 12.30.

Il 26 Luglio, si passa invece al trasporto aereo: la sigla Cub ha infatti indetto uno sciopero di 4 ore dalle 13 alle 17 in tutta Italia, cui si aggiungono quelli del personale di cabina di Easy Jet e di Enav, sempre di 4 ore.