Il 20 maggio 2015 diverse città italiane saranno interessate da alcuni scioperi. In particolare si tratta delle città di Bologna, Ravenna e Genova. Le agitazioni saranno previste per protestare soprattutto contro il Jobs Act e la data del 20 maggio non è stata scelta per caso: in questo giorno di quarant’anni fa, il 20 maggio del 1975, veniva infatti approvato lo Statuto dei Lavoratori. Andiamo quindi a scoprire gli orari e le modalità attraverso cui si svolgeranno gli scioperi.

Sciopero 20 maggio: Bologna

Nella città di Bologna è stato proclamato uno sciopero di quattro ore che riguarderà tutti i settori produttivi dell’industria e dell’artigianato. Lo stop inizierà alle ore 8:00 e andrà avanti fino alle ore 12:00. Nello stesso giorno sono previste anche due manifestazioni: alle ore 10:00 di fronte alla sede Rai di Bologna e sempre alle ore 10:00 di fronte al Comune di Casalecchio di Reno.

I lavoratori protesteranno, fra l’altro, per cercare di ottenere modifiche alla legge Fornero in merito alle pensioni, per il rifinanziamento degli ammortizzatori in deroga e per l’utilizzo dei contratti di solidarietà in alternativa ai licenziamenti, per ottenere una nuova legislazione sugli appalti.

Sciopero 20 maggio: Ravenna

Sciopero e manifestazione anche nella provincia di Ravenna, dove la Cgil scenderà in piazza Baracca a partire dalle 0re 9:30. Il corteo proseguirà poi fino a piazza del Popolo, dove vi saranno interventi sia dei lavoratori sia degli esponenti dei sindacati. Anche nella provincia di Ravenna lo sciopero durerà quattro ore e interesserà tutte le categorie.

La manifestazione sarà accompagnata dal messaggio “Per uno Statuto dei Lavoratori: occupazione, diritti e legalità” e cercherà di coinvolgere tutti i cittadini della provincia. I lavoratori che scenderanno in piazza chiederanno ciò per cui si manifesterà anche a Bologna.

Sciopero 20 maggio: Genova

Nella città di Genova i sindacati hanno dichiarato ben otto ore di sciopero di tutte le categorie di lavoratori (sono però esclusi i settori della sanità, della scuola, dei trasporti e delle poste). Per l’occasione anche nel capoluogo ligure si svolgerà una manifestazione per protestare contro il Jobs Act. Il corteo partirà da piazza Massena alle ore 9:00 e arriverà fino a piazza Baracca a Sestri Ponente.