Nuovo sciopero dei benzinai alle porte. Data prevista, il prossimo 18 giugno. Benzinai dunque pronti a chiudere per protestare contro la politica dei prezzi alti imposta dalle compagnie ma anche contro quella che secondo loro è totale indifferenza per il settore da parte di politica e istituzioni. E tutti ricordiamo ancora i disagi arrecati dallo sciopero che per lo stesso motivo indusse gli esercenti a chiudere le pompe per ben 3 giorni.

Lo sciopero è stato annunciato da Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio ed è in programma per il prossimo 18 giugno. Ma attenzione, perché i benzinai stanno preparando iniziative anche in altre giornate.

Al momento attuale, questo è il programma degli scioperi:

dalle 7 del mattino del 14 giugno fino alle 19.30 del 17 giugno saranno chiusi di tutti gli impianti self service, con relativo oscuramento dei prezzi scontati ad essi collegati e dell’insegna della compagnia;

dalle 19.30 del 17 giugno fino alle 7 del 19 giugno chiuderanno le stazioni sulla rete ordinaria e dalle 22 del 17 giugno alla stessa ora del 18 si fermeranno le stazioni nelle aree di servizio autostradali.