Coloro che rientrano dalle festività pasquali nelle giornata di lunedì 17 e martedì 18 aprile, dovranno fare i conti con lo sciopero dei caselli autostradali che potrebbe non consentire il pagamento con operatore ma solo quello con casse automatiche e casse riservate ai clienti Telepass. Lo sciopero dei caselli autostradali è infatti stato proclamato dai lavoratori che aderiscono alle sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Sla e che si fermeranno dalle ore 22 di lunedì 17 aprile alle ore 22 di martedì 18 aprile.

Cosa potrebbe accadere ai viaggiatori che in quelle fasce orarie si troveranno in autostrada? Mentre le casse automatiche e quelle riservate a coloro che sono in possesso di Telepass proseguiranno a funzionare correttamente,  le casse con esattori potrebbero risultare chiuse a causa dell’assenza del personale in sciopero.

A parte questo inconveniente per taluni, Autostrade continuerà a garantire i servizi di assistenza ai clienti, offerto con la presenza di personale della Viabilità di Autostrade per l’Italia. Nonostante lo sciopero, infatti, il pagamento dell’Autostrada, dovuto per legge, dovrà continuare ad essere corrisposto regolarmente dai viaggiatori che si servono della rete.

Per coloro che rientrano dalle feste pasquali, oltre allo sciopero dei caselli autostradali, occhio anche ai tratti da bollino rosso – causa traffico – e al maltempo (ne abbiamo parlato qui).