Venerdì 3 febbraio i lavoratori Cotral si fermeranno per uno sciopero che avrà modalità e orari differenti in base al tipo di sindacato cui aderiscono. Le agitazioni potrebbero creare disagi non solo a Roma ma in tutta la Regione Lazio. Queste le modalità di sciopero che sono state attualmente comunicate dai sindacati dei lavoratori Cotral:

  •  le sigle sindacali OSR UGL autoferrotranvieri, OSR FILT-CGIL, OSR FAISA-CISAL e OSR SUL-CT hanno proclamato ventiquattr’ore di agitazioni;
  • le sigle sindacali OSP CAMBIA-MENTI M410 e OSR FIT-CISL/UILT-UIL hanno invece proclamato uno stop di quattro ore, che si verificherà durante la fascia oraria che va dalle ore 12:30 alle ore 16:30.

I motivi che hanno condotti i lavoratori dell’azienda trasporti laziale a scioperare sono stati spiegati all’interno di un comunicato reso noto da SUL-CT: “La rigidità dimostrata dalla Cotral che, nonostante gli appelli dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali, continua a tenere in piedi gli accordi unilaterali presi, ci ha indotto a proclamare un’ulteriore azione di sciopero per il giorno 3 febbraio di 24 ore. Ribadiamo la nostra piena disponibilità a un confronto concreto, collegiale e, soprattutto, rispettoso, mirato a superare le incongruenze emerse all’applicazione di quelle decisioni, che pesano come macigni sulle teste dei lavoratori, dagli autisti sino a giungere al personale negli uffici. Ci scusiamo anticipatamente con gli utenti per gli eventuali disagi, ma il percorso riorganizzativo dell’azienda, un atto chiaramente necessario, non può essere compiuto con azioni coatte che minano la dignità dei lavoratori“.