Sarà un venerdì nero, da Nord a Sud con uno stop per autobus, aerei, treni, navi e metropolitane: verranno garantite soltanto le fasce protette ma si rischia di bloccare tutto il Paese. “E’ la protesta di un settore colpito da ristrutturazione e tagli al personale che fa parte di uno sciopero generale necessario. Siamo certi che sarà compreso dai cittadini” ha fatto sapere l’Unione sindacale di base annunciando una giornata nera per lavoratori, studenti e pendolari.

Sciopero, trasporto pubblico in tilt

A Roma l’Atac garantirà le corse fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20 mentre a Milano è prevista la sospensione dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 fino al termine del servizio. A Torino il trasporto pubblico funzionerà dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15; Bologna, invece, si fermerà dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 fino a notte. La città di Napoli, infine, garantirà il servizio dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 17 alle 20. Questi gli orari in cui verranno garantite le cosiddette fasce protette.

Sciopero, aderiscono anche trasporto aereo e marittimo

Il personale addetto alla circolazione ferroviaria si fermerà dalle 9 alle 17 mentre le Frecce funzioneranno regolarmente. Ad aderire anche il trasporto aereo e il settore marittimo. Non si esclude che alla protesta possano aderire uffici comunali, scuola e altri settori della pubblica amministrazione.