Bus, metro e tram fermi nel primo lunedì del mese di giugno. Lo stop indetto dall‘organizzazione sindacale FAST CONFSAL coinvolgerà il trasporto pubblico a livello nazionale con modalità che si differenziano da regione a regione. Vediamo come nelle principali città:

ROMA: situazione critica nella Capitale, dove il servizio di trasporto è garantito da inizio servizio alle ore 8:30 e dalle 17:00 alle 20:00; nelle altre fasce orarie sono a rischio le corse di autobus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo. Inoltre, nella notte tra domenica 2 e lunedì 3 giugno sono a rischio le corse delle linee notturne da N1 a N27. Allo sciopero proclamato da Fast Confsalt se ne aggiunge un secondo, sempre di 24 ore, proclamato da Filt-Cigl, Fit-Cisl e UilTrasporti per i dipendenti della Trotta Bus Services del Consorzio Roma Tpl che riguarda le linee 77,218,702,720,721,764,767 e 768.

MILANO: a Milano l’agitazione è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.

TORINO: Come previsto dalla legge il servizio sarà garantito in alcune fasce orarie. Nello specifico:

- Servizio urbano e suburbano della Città di Torino: dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00
- Autolinee extraurbane: da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30
- sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres: da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30

BOLOGNA: per il personale viaggiante dei servizi automobilistici e filoviari TPER dei bacini di servizio di Bologna e Ferrara (bus e corriere) lo sciopero si svolgerà dalle ore 9 alle ore 13. Negli orari di sciopero, i servizi di trasporto pubblico urbano, suburbano ed extraurbano non saranno garantiti.

NAPOLI: sarà garantito il servizio nelle fasce orarie: 5:30 – 8:30 (ultima partenza ore 8:00) e 17:00 – 20:00 (ultima partenza ore 19:30). Per i mezzi urbani, suburbani ed extraurbani del bacino di Bologna saranno garantite solamente le corse dal capolinea centrale verso periferia, e viceversa, con orario di partenza fino alle ore 8.45. Durante gli orari di sciopero al call-center telefonico 051-290290 sarà garantita la presenza di un operatore fino alle ore 9.30 e dalle ore 12.30 al termine del servizio.

photo credit: Thomas Hawk via photopin cc