Si registrano difficoltà in tutte le città italiane fin dall’ora di punta mattutina il 30 maggio, a causa dello sciopero in corso nei trasporti pubblici, compresi gli aerei. Questa agitazione completa tre giorni di caos per chi deve muoversi, dopo lo stop del 28 e 29 maggio.

A Milano l’Atm prevede disagi fino alle 15 e dalle 18 fino a tarda sera. Il Comune ha sospeso il pagamento del ticket “Area C” per tutta la giornata. Agli aeroporti di Linate e Malpensa incrociano le braccia i lavoratori di Sea Handling; Alitalia ed AirOne hanno ridotto i voli da e per Milano, tranne quelli intercontinentali da Malpensa (foto by InfoPhoto).

A Roma i sindacati Sul e Faisa-Cisal hanno rinviato lo sciopero dei dipendenti Atac. Ma ci sono comunque disagi per lo sciopero nazionale dell’Usb su autobus, treni e metro, fino alle 17 e dalle 20 al termine del servizio. Problemi anche all’aeroporto di Fiumicino, a causa di uno sciopero del Cub trasporti. Sempre per quanto riguarda gli aerei, sciopera per tutto il giorno il personale di terra e di volo del gruppo Meridiana; questo sciopero è stato indetto da Cgil, Cisl e Ugl.