La città di Roma si prepara all’ennesimo sciopero dei mezzi pubblici, questa volta programmato per la giornata di martedì 23 febbraio 2016. A fermarsi saranno i lavoratori aderenti al sindacato dell’Orsa, il cui stop è previsto dalle ore 10:30 alle ore 14:30 mentre i lavoratori che aderiscono al sindacato Cambia-Menti M410 si fermeranno a partire dalle ore 9:00 e fino alle ore 17:00.

A causa dello sciopero del 23 febbraio, quindi, nella città di Roma saranno a rischio le corse e i servizi degli autobus, della metropolitana (tutte le linee), dei tram e dei filobus. A rischio anche i collegamenti ferroviari che interessano le tratte regionali della Roma – Lido, Roma Termini – Centocelle e la Roma – Civita Castellana – Viterbo.

La fascia oraria che potrebbe comportare maggiori disagi durante lo sciopero è proprio quella del mattino poiché il numero di lavoratori che potrebbe aderire dovrebbe essere ben maggiore. Ad ogni modo sono assicurate le fasce orarie di garanzia per il servizio pubblico: studenti e lavoratori non dovrebbero avere problemi a spostarsi, almeno al mattino presto e nel tardo pomeriggio.

Lo sciopero del trasporto pubblico di Roma non interesserà gli altri treni che effettuano servizio regionale (Trenitalia) e neppure il trasporto extraurbano operato da Cotral e dalla società ROMA TPL, che dunque saranno regolari il 23 febbraio.