Poche ore fa si è verificato uno scontro tra due convogli ferroviari nel Salento. Poteva andare molto peggio: per fortuna, almeno stando alle prime informazioni, non ci sarebbero vittime. L’incidente si è verificato sulla tratta tra Galugnano e San Donato, a circa 12 km da Lecce. A bordo dei due treni ci sarebbero 80 passeggeri; 10 i feriti (oltre al macchinista) non in modo grave. Molti di loro avrebbero riportato solo contusioni ed escoriazioni e nessuno è stato portato in ospedale in codice rosso.

Scontro tra treni, un convoglio è passato col rosso

Stando ad una prima ricostruzione, uno dei treni sarebbe partito col rosso (“Uno dei due convogli era fermo al segnale di ingresso della stazione mentre l’altro è partito in direzione Lecce non rispettando il segnale rosso).

Saranno le indagini a chiarire meglio la dinamica dei fatti: intanto è certo che si tratta dell’ennesimo incidente ferroviario su un rettilineo a binario unico dove i convogli fortunatamente procedevano a bassa velocità. Già il 12 luglio 2016, sempre in Puglia, si verificò un altro scontro frontale, sulla tratta a binario unico, di un’altra azienda ferroviaria pugliese, tra Andria e Corato. Un incidente che, in quel caso, provocò 23 morti e 50 feriti.

Scontro tra treni, ferito il macchinista

I passeggeri a bordo dei treni sono stati subito soccorsi nonostante l’incidente si sia verificato in zona di campagna. Avviata, infine, un’inchiesta da parte di FSE per approfondire l’accaduto.