Un’ambulanza è stata investita da un treno in prossimità di un passaggio a livello a Pontida (Bergamo). Due persone sono morte e una terza è grave.

Le vittime erano padre e figlio: il padre, anziano, doveva essere ricoverato in una casa di riposo di Pontida, mentre il figlio lo stava accompagnando.

Gravi le condizioni dell’autista dell’ambulanza, che è stato soccorso e trasportato all’ospedale bergamasco Papa Giovanni e che al momento è in prognosi riservata.

Il treno stava percorrendo la tratta a binario unico Lecco-Bergamo, gestita da Trenord. La linea è stata interrotta e sono stati istituiti bus sostitutivi. Per quando riguarda la causa dell’incidente sembra che non si siano abbassate le sbarre del passaggio a livello.

L’azienda spiega che a bordo del convoglio c’erano una ventina di passeggeri, nessuno dei quali fortunatamente è rimasto ferito.

Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, ha spiegato che “sul luogo dell’incidente è andato l’assessore Maurizio Del Tenno per coordinare gli interventi. La Regione sta seguendo direttamente la situazione e apriremo un’inchiesta per accertare le responsabilità. Vogliamo capire cosa sia successo