Sembra una storia surreale e, invece, è accaduta davvero a Cremona dove un uomo ha aggredito un sacerdote dopo aver scoperto che si intratteneva con l’ex moglie in auto. Era il prete il nuovo compagno della ex: l’ha seguita per scoprirlo e, alla fine, ha deciso di aggredire entrambi almeno fino all’intervento risolutivo dei carabinieri che hanno cercato di riportare la calma.

L’uomo non avrebbe accettato la separazione dalla moglie e così avrebbe deciso di seguirla e tempestarla di telefonate. Voleva capire se avesse un altro uomo. Dubbi che sono stati confermati dai fatti. L’uomo era il sacerdote.

L’ha raggiunta in un parcheggio di un centro commerciale alla periferia di Cremona e lì ha scoperto la tresca: l’ex moglie si era appartata in auto col sacerdote di un paese del Piacentino. A quel punto il marito, accecato dalla gelosia, ha aperto la portiera dell’auto e li ha sorpresi mentre si scambiavano effusioni.

Così è scattata la rissa: il sacerdote, stanco di subire insulti, ha colpito con un pugno l’avversario.

Per il prete, ovviamente, è già scattato un provvedimento di allontanamento dalla parrocchia: non si può tollerare il comportamento tenuto. Dal pugno alla tresca con la donna. Non è escluso che venga rimpatriato, visto che il sacerdote non è di origini italiane.