Dopo decenni di grandi lavori nel mondo della moda, Vivienne Westwood è stata premiata con un riconoscimento di tutto rispetto. La designer inglese è stata introdotta nella Hall Of Fame degli Scottish Fashion Awards, che ogni anno accoglie tutti coloro che negli anni sono riusciti a portare un significativo contributo all’industria e alla moda scozzese.

Vivienne ha avuto una imperterrita onestà e un amore ineguagliabile per i tessuti e i materiali scozzesi, che ha continuato ad utilizzare costantemente nelle collezioni attraverso gli anni.” Ha dichiarato Tessa Hartman, la fondatrice deli award, continuando “Vivienne impersona la potente e sovversiva originalità della moda britannica e probabilmente ha fatto più lei per i tessuti scozzesi rispetto a chiunque altro designer della sua generazione. Il nome del suo marchio è sinonimo del tartan e la sua il fascino che prova per questo tessuto iconico è inarrestabile. Usando mix di diversi tartan, le sue creazioni vanno ad esplorare la profondità del colore e la diversità del tradizionale tema a quadri che è adorato in tutto il mondo.

L’industria fashion scozzese” dichiara invece Alistair Carmichael, Segretario di Stato di Scozia “sarà per sempre in debito nei confronti di Dama Westwood, che ha consolidato un legame permanente con i filati, e le stoffe e i materiali scozzesi”.

In occasione dell’evento erano presenti anche il CEO di Burberry Christopher Kane – in concorso come Scottish designer of the year e Luxury Retailer (per Burberry) – ma anche altri grandi nomi tra cui Marc by Marc Jacobs, Maison Martin Margiela e Mulberry come International designer of the year. La stilista si unisce così ad altri nomi precedentemente annunciati che includono Stella Tennant (modella), Rankin (fotografo), Albert Watson (fotografo), Colin McDowell (fashion writer) e Sam McKnight (hair stylist).

photo credit: UK in France via photopin cc