Le scuole superiori che durano “solo” 4 anni? Si farà in Italia, per ora solamente in 100 classi. La sperimentazione partirà nell’anno scolastico 2018/2019.

Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, ha firmato il decreto che avvierà in maniera definitiva il progetto delle scuole superiori in forma ridotta, da quattro anni anziché cinque.

L’avviso, aperto a tutti licei e gli istituti tecnici, verrà pubblicato a fine mese sul sito del Miur e potranno fare domande tutte le scuole che vorranno dall’1 al 30 settembre. Una sola classe per scuola potrà partecipare a questo speciale programma sperimentale per un totale di 100 classi in tutta Italia tramite un bando nazionale. Sono ammesse anche le scuole paritarie/private, e a dare l’ok alla partecipazione sarà una commissione tecnica creata ad hoc.

Fino ad oggi sono 12 le scuole che hanno già provato questo percorso “breve”. Un percorso più veloce, ma non per questo meno qualitativo dato che agli studenti dovrà essere garantito il raggiungimento di tutti gli obiettivi del percorso di studio.

Un Comitato scientifico nazionale dovrà valutare, nel corso dei quattro anni, l’andamento nazionale del Piano di innovazione e redigerà una relazione per il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione. Un controllo sarà effettuato anche su scala regionale, con Comitati scientifici regionali che valuteranno di anno in anno la qualità del corso inviando al Comitato scientifico nazionale i risultati.