Sono ben 8.532 le cattedre assegnate nella fase B del piano straordinario di assunzioni previsto dalla Buona Scuola. Solo 244 professori precari hanno rinunciato al posto fisso, 52 dei quali hanno esplicitamente rinunciato e i restanti 192 non hanno dato risposta e, in base alla legge 107, sono risultati anch’essi rinunciatari. Degli 8.776 insegnanti ai quali è stata destinata una proposta di contratto a tempo indeterminato in 8.532 hanno detto sì, oltre il 97%.

“Siamo soddisfatti – ha commentato la ministra Stefania Giannini - il piano straordinario di assunzioni va avanti. Stiamo dando alla scuola i docenti di cui ha bisogno per garantire ai nostri studenti un’offerta più ricca che risponda ai loro bisogni formativi e guardi al futuro”. Davide Faraone, sottosegretario all’Istruzione, ha precisato che “gli insegnanti hanno capito che il governo sta dando loro un’opportunità e adesso potranno finalmente avere una stabilità economica e professionale. E la scuola una didattica di qualità”.

La notizia è arrivata direttamente dal Miur. Come dichiarato da Davide Faraone ci sono state ben “8.532 immissioni in ruolo. Il 97 per cento degli insegnanti che avevano fatto domanda per la fase B del piano straordinario di assunzioni ha adesso una cattedra. I numeri ci danno fiducia e ci dicono che siamo sulla buona strada: quella della continuità della didattica, quella della fine del precariato, quella di una buona scuola che restituisce dignità al ruolo dei professori”.