Una strage per un incidente stradale certamente evitabile. E’ accaduto in Cina. Un autobus che trasportava gli alunni di una scuola materna nella città di Changsha, provincia dello Huan (circa 1.300 Km a sud di Pechino), è precipitato in uno stagno mentre percorreva una strada molto stretta, priva di barriere, in una zona montuosa.

Tutti gli occupanti del veicolo sono morti. Erano undici persone: otto bambini, due insegnanti e l’autista. Secondo le prime informazioni, lo scuolabus era omologato per trasportare solo sette persone. Questo incidente non è il primo del genere. Accade spesso in Cina che i bambini dei villaggi minori siano costretti a viaggiare su autobus sovraffollati per poter arrivare a scuola. Nel 2012 a dicembre altri undici bambini morirono in una sciagura molto simile, l’uscita di strada e l’impatto in uno stagno; quella volta accadde nella provincia di Jangxi. Il mese precedente ne morirono altri 18. Ancora altri 18 bambini, oltre a due adulti, persero la vita nel 2011, quando lo scuolabus incredibilmente sovraccarico (omologato per 9 persone, ne trasportava 64) si scontrò con un camion.

Foto: ThoseGuys119 via photopin cc