Una delle cause che determinano il disuso delle parole è la scarsa lettura, diretta conseguenza forse di tutte le “distrazioni tecnologiche” che rendono i libri un passatempo ai più noiosi e antiquato. Le parole sono importanti prova a sopperire alla principale funzione dei volumi cartacei: arricchire il vocabolario  di noi italiani. Oggi ci proviamo con la riscoperta del termine

SDILINQUIRE: illanguidirsi, indebolirsi, andare in deliquio, svenire.

Esempi:

Sono sdilinquita dal caldo”.

“A furia di far diete gli si è sdilinquito lo stomaco”.

“Chi s’immaginerebbe mai che così come sono sdilinquisco per la fame?” (I. Nievo).

Il verbo può essere anche utilizzato con significato figurativo, assumendo la valenza di intenerirsi con troppa facilità, eccedere in effusioni sdolcinate, in smancerie.

Qualche altro esempio:

“Non c’è bisogno di sdilinquirsi tanto”.

 ”Si sdilinquisce per ogni complimento che le fanno”.

LINK CORRELATI:

Il significato di “imbolsire”

Cosa vuol dire “ossimoro”?

Tutti pronti a “baloccarsi”

Quando un vocabolo è palindromo

Scopri il significato di “idiosincrasia”

Cosa vuol dire “dovizia”?

photo credit: yeowatzup via photopin cc