Ha sedato la fidanzata di ritorno dal lavoro, per poter continuare a giocare ai videogiochi senza distrazioni. È quanto sarebbe successo in Germania, dove un giovane di 23 anni è stato multato per il comportamento lesivo nei confronti dell’ormai ex compagna.

Il tutto è accaduto durante l’agosto del 2014, nella Renania Settentrionale-Vestfalia: davanti alle corti del distretto di Castrop-Rauxel il giovane ha ammesso di aver versato “quattro o cinque gocce” di sedativo nel tè dell’allora fidanzata. La donna, di un anno più grande, avrebbe quindi dormito fino alle 12 del giorno successivo, per poi tornare al lavoro particolarmente assonnata. Secondo quanto dichiarato dalla stessa compagna, il giovane avrebbe confessato immediatamente la manomissione della bevanda, una delle ragioni che avrebbe portato alla fine del loro rapporto. La corte, pur riconoscendo come fortunatamente il sedativo non abbia causato problemi se non un profondo sonno, ha condannato il responsabile al pagamento di una multa di 500 euro. Secondo quanto riporta il Telegraph, avvenuta la sentenza il ragazzo avrebbe affermato: «Sono stato stupido, ma oggi ho cambiato strada».

Fonte: Telegraph