Seedorf continuerà a giocare ma lontano da Milano

Clarence Seedorf non è più un giocatore del Milan, il centrocamista rossonero non proseguirà la sua carriera in casa rossonera e ora è in cerca di una sistemazione.
Dopo anni tra alti e basi, dalla sconfitta nella finale di Champions League contro il Liverpool alla rivincita ad Atene il giocatore lascia la società rossonera, Seedorf oltre ad essere un grande giocatore era soprattutto un uomo spogliatoio, ora la dirigenza oltre a dover pensare ad un sostituto dovrà cercar di riconstruire uno spogliatoio privato dei suoi uomini chiavi partendo proprio dall’Olandese passando a Gattuso per finire con Nesta e Zambrotta.
Clarence Seedorf è lo straniero con più presenza in campo europeo con la maglietta rossonera addosso inoltre è l’unico giocatore ad aver alzato al cielo la Champions League con tre club diversi, il primo fu l’Ajax, il secondo il Real Madrid e poi le due con il Milan.
Seedof non vuole ancora svelare quale sarà la sua prossima squadra dopo aver passato dieci anni nel Milan, dieci anni prorpio come il numero che indossava che da quest’anno passerà sulle spalle di Ibrahimovic ancor più uomo spogliatoio e leader dei rossoneri.