Si è già tanto parlato del fenomeno del selfie, spopolato ormai in tutto il mondo anche se, come al solito è arrivato in Italia in ritardo, come tantissime altre cose del resto.
Ma non soffermiamoci su questo; è un tema per il quale si potrebbero scrivere papiri interi.

Quello che, più di ogni altra cosa, mi colpisce è la differenza tra i selfie italiani e quelli per esempio “made in USA”.
Chiariamo una volta per tutte una cosa: il selfie è semplicemente un autoscatto, significa in soldoni girare la cam del vostro smartphone verso di voi e fare una foto.
Ora, perché una persone si fotografa? I motivi possono essere tanti. Per esempio magari si è con amici a mangiare hamburger e patatine, uno schizzo di maionese finisce sulla camicia, risate generali e nel momento di ilarità scatta la foto. Oppure magari hai realizzato un trucco strepitoso e vuoi immortalare la tua bellezza, o hai appena fatto shopping e ti fai una foto per ricordarti cosa hai comprato in modo da giustificare il prosciugamento della carta di credito a tuo marito… Insomma di ragioni ce ne sono infinite, è comunque una cosa divertente.

Ma, purtroppo noi in Italia siamo assolutamente poco originali. Mentre negli USA si vedono selfie, anche di celebrità, che si fotografano il sedere (clicca qui per scoprire cosa sono le Belfie), che fanno casino, che stanno andando a lavoro, che mangiano, da soli o in compagnia. In Italia, nell 80 % dei casi, di selfie se ne vedono solo di due tipi: quello in ascensore, ma soprattutto il selfie del labbro a becco d’oca.

Lo definisco a becco d’oca perché non so neanche come poterlo descrivere; avete presente quando sporgete le labbra in avanti come per dare un bacio ma senza arricciare le labbra? Ecco così. Magari fatto uno o due volte va benissimo, può risultare anche simpatico ma il problema è che è diventato una sorta di moda senza senso.

In quella posizione le labbra appariranno più grandi e gonfie, ma fidatevi che non sembrerete assolutamente naturali. Se proprio necessitate di labbra più grandi fatevi delle iniezioni di acido ialuronico; la tecnologia è avanzata, non c’è più bisogno del silicone e almeno otterrete ciò che volete con un risultato finale meno fittizio.

La cosa peggiore è che non c’è fantasia! Invece di immortalare sorrisi spontanei, genuini, invece di dare importanza allo sguardo in una foto più sexy oppure ai capelli, l’unica cosa che emerge sono queste labbra sporgenti,giganti, messe così.

Il selfie è un fenomeno pazzesco, sbizzarritevi con la creatività. Nei momenti di tristezza, di felicità, o di vanità usatelo come meglio potete per ottenere degli scatti originali.
Ricordate però che non sempre ciò che è di tendenza è bello da guardare. La bellezza sta in un sorriso, gli occhi spesso comunicano prima di ogni altra cosa, e io credo che anche un autoscatto possa essere un ottimo mezzo per comunicare ciò che vogliamo in questa nostra era multimediale.