La tesi è di quelle destinate a far discutere parecchio: il sesso accorcia la vita, quindi è meglio non farlo. A sostenere questa ipotesi è un illustre scienziato, Alex Zhavoronkov, il direttore della britannica Biogerontology Research Foundation.

Alex Zhavoronkov sembra aver trovato la ricetta per l’immortalità, o se non altro per vivere fino a 150 anni. Peccato che, se si vuole arrivare a un traguardo del genere, si debba rinunciare ad alcune cose, come il sesso, ma secondo lui anche mettere su famiglia e avere delle relazioni sono cose che possono far perdere degli anni di vita.

Stando a quanto riporta il quotidiano britannico Telegraph, lo scienziato Alex Zhavoronkov nel suo libro “The Ageless Generation” sostiene che: “Gli ultracentenari hanno attraversato tempi duri in cui non c’erano antibiotici e la nostra comprensione della biologia umana non era lontana dall’età della pietra”. Grazie alle innovazioni in campo medico però: “Si ridurrà la mortalità delle malattie e si estenderà la longevità”.

Oltre all’utilizzo di farmaci e medicinali, tra le regole che lo scienziato espone per poter avere una longeva vita vi è l’autoconvincimento. Senza pensare alla morte, il cervello può rimanere giovane. Utile allo stesso scopo anche la frequentazione di persone giovani e possibilmente stimolanti a livello intellettuale.

Non solo giovinezza mentale. Secondo Alex Zhavoronkov è importante anche una buona dieta e una regolare attività fisica. La sua regola più sorprendente e anche più discutibile è però quella che riguarda il sesso. Senza rapporti secondo lui si può vivere “molto, molto più a lungo”.

In un’intervista al tabloid britannico Daily Mail Alex Zhavoronkov ha parlato di come lui cerchi di seguire queste regole: “Mettere su famiglia mi rallenterebbe e distrarrebbe dalle mie ricerche, ci si potrebbe pensare dopo i 75 o i 100 anni. Faccio sesso occasionalmente, ma non sulla base di una relazione permanente. E comunque solo con altri scienziati. Perché altrimenti le interazioni post-coitali possono essere molto noiose”.

Chissà se lo scienziato ha ragione o meno. Qualunque sia la verità, di certo in molti preferirebbero una vita più breve, piuttosto che una vita senza sesso.