Prestazioni sessuali in cambio di soldi. Niente di nuovo se non fosse che questa volta la protagonista della storia è una semplice hostess che svolgeva il suo doppio lavoro proprio durante i voli di lunga percorrenza. Secondo quanto riporta il “DailyMail“, a rivelarlo sarebbe stata la donna stessa che ha affermato di aver intrattenuto molti passeggeri nella toilette dei suoi aerei.

Bel guadagno per l’assistente di volo che ha confessato di aver percepito intorno alle 15oo sterline per ogni prestazione, raggiungendo un totale di 650 mila sterline in due anni, pari a 900 mila euro. Pare che la donna sia stata colta sul fatto, e a quel punto ha dovuto confessare tutto, così come ha rivelato una fonte ad un giornale saudita:

“Ha ammesso di aver fatto sesso con molti passeggeri, preferendo voli di lunga percorrenza come quelli fra il Golfo e gli Stati Uniti”.

La compagnia aerea per cui lavorava, che sembra sia araba, è rimasta nell’anonimato ed ha licenziato immediatamente la dipendente dopo aver scoperto le sue abitudini poco professionali. Brutto colpo per la hostess che, stando ai fatti, stava racimolando un bel gruzzoletto sfruttando semplicemente il fascino che da sempre chi svolge quel mestiere ha sui passeggeri, così come ha spiegato Antoine Michelat, co-fondatore del sito di comparazione di voli “Jetcost.co.uk”:

“Gli assistenti di volo hanno sempre avuto un fascino particolare per i loro passeggeri; mentre alcuni assistenti scelgono di non attraversare una linea e approfittare di questo, ce ne sono molti che lo fanno. L’importo di 650 mila sterline sembra piuttosto alto, ma ad oggi non sappiamo quante prestazioni abbia elargito e quanto ricchi fossero i suoi clienti“.