Una donna inglese è stata condannata a due settimane di carcere… a causa di sesso troppo rumoroso! Gemma Wale, questo il nome della donna dedita a pratiche sessuali che hanno turbato la quiete pubblica, abita a Small Heath (nella periferia della città di Birmingham) e la giudice Emma Kelly ha deciso di condannarla in via definitiva quando la donna è incorsa nuovamente nel “reato,” a pochi giorni di distanza dalla prima segnalazione ricevuta.

A denunciare il sesso troppo rumoroso praticato dalla donna è stato un suo vicino di casa. Gemma Wale ha inizialmente ricevuto solo un avviso per comportamento antisociale che evidentemente non è stato affatto rispettato visto che la vicenda è approdata in tribunale, dopo che il vicino si è convinto a denunciarla. Grida e urla continue le sono costate dunque una condanna in via definitiva, da scontare con due settimane di carcere.

Il sesso troppo rumoroso praticato da Gemma Wale è stato giudicato oltre il limite tollerabile. A quanto pare però, il disturbo arrecato al vicino non sarebbe giunto soltanto dal sesso troppo rumoroso tra la donna e il suo compagno ma anche da furiose litigate fra gli stessi, da insulti rivolti a vari abitanti dello stesso stabile e da una serie di altri comportamenti niente affatto rispettosi nei confronti degli altri.

Ad intentare la causa, in seguito alla denuncia sporta, è stato lo stesso comune di Birmingham, dato che la donna e il suo compagno abitano all’interno di un immobile di proprietà del comune medesimo.