Si apre domani, 4 ottobre, la Settimana Mondiale dello Spazio o World Space Week ( WSW ), celebrazione tematica annuale istituita dall’Organizzazione delle Nazioni Unite il 6 dicembre 1999 per commemorare la storica data in cui l’uomo fece il suo primo ingresso nello spazio, il 4 ottobre 1957, quando venne lanciato il satellite russo Sputnik I.

Durante la settimana, fino al 10 ottobre, giorno in cui nel 1967 venne firmato il primo trattato internazionale dello spazio, in più di 50 Paesi in tutto il mondo, il Comitato ONU per l’Uso pacifico dello spazio (UNCOPUOS) ne coordina le celebrazioni, al fine di esaltare l’importante contributo che lo spazio, la scienza e la tecnologia portano al miglioramento della condizione umana.

Dalla sua dichiarazione, nel 1999, Settimana Mondiale dello Spazio è diventata il più grande evento mondiale dedicato allo spazio. Nel 2013 più di 1.400 eventi in 80 paesi hanno celebrato le conquiste dell’esplorazione spaziale e con il tema 2014 “Space: Guiding Your Way”, si mira ad inspirare ancora di più eventi in tutto il mondo, puntando i riflettori sui vantaggi della navigazione satellitare per la società.

Per l’occasione al planetario di Milano sarà possibile partecipare a numerose conferenze a tema e osservazioni guidate al cielo: Sabato 4 alle ore 15:00 e 16:30 è in programma l’evento “Dalla Terra alla Luna – Alla scoperta del nostro satellite”; Domenica 5, sempre alle 15:00 e 16:30 l’osservazione guidata del cielo ci condurrà alla scoperta del “cielo di ottobre”; Martedì 7 alle ore 21:00 si terrà la conferenza “Niente di insolito nel Sistema Solare – E’ l’assenza di sonde extraterrestri la risposta finale alle nostre domande sulla vita intelligente?”, mentre giovedì 9 si parlerà di “asteroidi: gruppi e famiglie di piccoli oggetti”.

Il Planetario gonfiabile a Technotown, nel villino medievale di Villa Torlonia, Roma propone invece in questi giorni gli eventi: “L’universo in miniatura”,  “Il cielo degli innamorati”, “Vita da stella con il dottor stellarium”,  “Una notte all’osservatorio del dottor stellarium ”,  “A spasso tra le costellazioni”, “Il cielo del mese”, “Storia di una stella” e “Scala verso il cosmo”.