Lo scorso 28 dicembre avevano aggredito con acido muriatico un 22enne, Pietro Barbini, in via Carcano a Milano, ieri mattina è ripreso il processo a carico di Martina Levato e Alexander Boettcher.

I due, accusati di lesioni gravissime aggravate dalla crudeltà e dalla premeditazione, appena entrati in aula si sono scambiati sguardi teneri e sorrisi. Lui con lo sguardo rivolto verso lei, le ha sorriso, sussurrato qualche parola portandosi la mano destra al cuore. Un gesto d’affetto alla quale la ragazza ha risposto sorridendo.

Nuovi testimoni

Intanto nel corso del processo il pm Marcello Musso ha depositato i verbali della testimonianza di una coppia presente sul posto la sera dell’aggressione che avrebbe confermato e riconosciuto i due come responsabili.

Spetterà ai giudici stabilire se Martina ha agito da sola (come continua a sostenere) o assieme al fidanzato, nei prossimi giorni anche la decisione se proseguire o meno con il rito abbreviato come richiesto dalla difesa della ragazza.

Foto: Polizia di Stato