Smantellata ad Ancona dai Ros un’organizzazione a delinquere romena dedita allo sfruttamento della prostituzione e ad altri reati con modalità tipicamente mafiose.

Dall’alba i carabinieri hanno eseguito gli arresti, disposti dal gip del tribunale del capoluogo marchigiano, in diverse località italiane. All’estero invece i mandati d’arresto europeo sono stati eseguiti grazie alla collaborazione di Europol, del Servizio di cooperazione internazionale di polizia e delle polizie dei paesi interessati.

Il gruppo infatti era attivo in Italia e in altri paesi europei tra cui Romania e Belgio.

I 26 arrestati sono accusati di associazione di tipo mafioso, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, estorsione, lesioni personali, furto, ricettazione ed altri reati aggravati dalla transnazionalità.

Secondo quanto reso noto dagli investigatori, le indagini condotte dal Ros hanno fatto emergere le modalità violente con cui l’organizzazione si era progressivamente affermata soprattutto nell’ascolano, imponendo condizioni di assoggettamento ed esercitando forme di intimidazione di stampo tipico mafioso.