Le statistiche dicono che gli italiani apprezzano sempre di più lo shopping online.

Vero, confermiamo noi ragazze intente a sbirciare gli ultimi arrivi da Net-a-porter, stilare una wishlist da Asos e scegliere la scarpa dei nostri sogni da Shoescribe.

Infinite possibilità di scelta, infinite possibilità di errore.

Ebbene sì, perchè il dubbio è sempre lo stesso: come mi starà quel vestito stupendo che ho appena ordinato online?

Preciso, stretto, largo, troppo ampio, troppo aderente, sembrerò più magra, più grassa.

Sembrerò una star del red carpet o l’unico red carpet degno di me sarà quello di una tenda del circo?

Questo colore mi sta bene, ma quando tingerò i capelli mi donerà ancora??

Potrei continuare per molto molto tempo, ma mi fermo qui.

Per fortuna sta arrivando una risposta alle nostre domande, o meglio, un aiuto.

Da Londra, esattamente dal London College of Fashion, stanno sviluppando un vero e proprio body scanner per lo shopping online.

Tale “Body Shape Recognition” ci permetterà di sapere in modo esatto quale taglia acquistare in qualunque sito di shopping.

Il meccanismo è molto semplice.

Digitiamo la nostra altezza e poi ci facciamo una foto intera, con una webcam o uno smartphone (vecchi tempi quelli del cellulare).

Dopo aver messo questi dati, è possibile determinare tutte le altre misure.

In combinazione con le proporzioni del corpo della persona il sistema crea un’immagine 3D del consumatore, e poi dà le misure corrette per l’abbigliamento da utilizzare quando si fa shopping online.

Più semplice di così.

Nei prossimi due anni dovrebbe essere tutto pronto.

Un impulso notevole allo shopping nel web: ci siamo mai chiesti quanta merce torna indietro perchè della taglia sbagliata??

E non voglio immaginare l’impatto sulle vostre abitudini di spesa quando saprete per certo che quell’abito fantasmagorico di Carven tagliato a laser è in grado di adattarsi perfettamente alle vostre proporzioni.

Ops, forse qualche marito/fidanzato mi sta già cercando!