Si è finto morto pur di evitare un matrimonio che, evidentemente, non avrebbe mai voluto contrarre. È questa la storia di un giovane ragazzo di origini albanesi che, qualche tempo fa, era sparito durante un’immersione in Toscana. In realtà, sembra che il ragazzo nel frattempo abbia cercato di ricostruirsi una nuova vita a Milano.

La sparizione è durata ben quattro mesi, quando il giovane ventiseienne non è stato più ritrovato a seguito di un’immersione subacquea, nei pressi di Punta Alta, in provincia di Grosseto. Dallo scorso marzo, riferisce Il Messaggero, dell’uomo non si hanno avute più notizie, tanto che in molti hanno ritenuto fosse morto. Il ragazzo, invece, si era trasferito a Milano senza documenti, evitando di poter essere rintracciato. Qualche giorno fa, tuttavia, ha deciso di tornare in Toscana per raccontare la sua storia ai Carabinieri: il gesto, secondo quanto riferito dalla stampa nazionale, sarebbe nato dalla necessità di evitare un matrimonio indesiderato.