Sta pagando cara l’intromissione in una rissa, la giovane Tugce di appena 23 anni che si trova in coma da 2 settimane. La giovane donna è stata picchiata da un 18enne perchè voleva salvare due ragazze da un pestaggio all’interno di un Mc Donald’s a Offenbach.

Il giovane di origine serba che l’ha mandata in coma, Sanel M, stava molestando all’interno del fast-food due ragazzine di 16 e 13 anni. Data la noncuranza delle persone presenti -compresa quella del personale- Tugce ha deciso di intromettersi mettendolo in fuga.

Sanel però, assieme ai suoi amici, la stava aspettando fuori dal Mc Donald’s e con un colpo alla tempia l’ha mandata in coma.

Secondo quanto raccontato dai testimoni presenti, un’amica della ragazza sarebbe rientrata dentro al fast food per chiedere dell’acqua per Tugce che perdeva sangue dalla testa, ma una dipendente si sarebbe addirittura rifiutata di darglielo in maniera gratuita a dimostrazione del completo disinteresse del personale.

Ismail Tipi, deputato dell’Assia, ha dichiarato: “Per mezz’ora Sanel e i suoi avrebbero molestato le due ragazzine, senza che nessuno dei dipendenti si sia sentito in dovere di prendere il telefono e chiamare la polizia. Tutto questo non sarebbe mai successo”.

Tra qualche ora Tugce compirà 23 anni ma suo padre sembra aver deciso di staccare la spina alla macchina che ancora la tiene in vita.