Il Tribunale di Ragusa – come riporta puntualmente l’Agi – ha ordinato il cambio del sesso all’anagrafe ed ha autorizzato il “trattamento medico chirurgico per l’adeguamento dei caratteri sessuali da maschili a femminili” ad un ragazzo di 27 anni. Dunque, potrà cambiare sesso all’anagrafe senza aver fatto l’intervento, senza essere diventato donna a tutti gli effetti. Il ragazzo, che preferisce non svelare la sua identità, è difeso dall’avvocato Nunzio Citrella il quale ha precisato come recenti pronunciamenti della Corte di Cassazione, della Corte costituzionale e della Corte europea dei diritti dell’uomo “dicono che la psiche prevale sul corpo ed il riconoscimento nell’ordinamento, relativo alla sessualità, non deve essere basato su un organo sessuale ma deve soppesare tutte le componenti dell’identità di genere”.

Può cambiare sesso all’anagrafe

Il 27enne si sente una donna a tutti gli effetti: “Indipendentemente dai documenti, io voglio diventare donna. Come sono? Dolce, schietta, nevrotica, insomma donna. Mi sono privata di molte cose e ora voglio iniziarle a fare [...] Ho preso la patente ma non guidavo la macchina: non avrei accettato un ‘signorina, documenti” per poi essere chiamata con un nome maschile che non riconosco” ha confessato.

Il suo sesso? “Sono una donna a cui piacciono gli uomini”

Accanto al 27enne c’è sempre stata la sua famiglia, dalla mamma al papà fino alla sorella che non l’hanno mai lasciato da solo. “Ho lottato anche contro il bullismo fino a quando non feci una scena madre in classe: ‘sono donna e dovete rispettarmi per questo’. Ecco sono una donna a cui piacciono gli uomini. Sono un eterosessuale da sempre. Oggi ho lottato e vinto da sola” ha dichiarato in un’intervista rilasciata all’Agi.