Dopo cinque anni si risveglia improvvisamente dal coma. Protagonista della storia, che ha il sapore di un miracolo, è Giorgio Grena, 27enne di Foresto Sparso, in provincia di Bergamo. A seguito di un brutto incidente sull’A4 risalente al 2010, il ragazzo era relegato allo stato vegetativo e per cinque anni non c’era stato mai nessun segno di miglioramento.

Senza nessuna spiegazione logica, invece, Giorgio da un giorno all’altro si è risvegliato e adesso la mamma Rosa Vigani non può che essere al settimo cielo:

È stato un miracolo e ne sono consapevole, ma i miracoli avvengono perché ci sono la fede e l’amore“.

Grazie alla perseveranza e alla fede il ragazzo, quindi, ce l’ha fatta e Rosa è orgogliosa di non aver mai perso la speranza con suo figlio, nonostante i consigli dei medici di farlo vivere in qualche istituto ospedaliero:

“C’è stato un momento in cui ci è stato proposto di portare Giorgio in istituto ma l’abbiamo portato a casa e coinvolto comunque nella nostra vita, nei nostri discorsi. Ci ha unito un invisibile, indistruttibile legame che ha dato un senso alla perseveranza dei medici e di quanti con noi non hanno mai smesso di sperare, mettendoci amore e non semplice compassione”.

Un caso davvero eccezionale quello di Giorgio che, sperando si ripeta in altri pazienti, è stato anche presentato all’incontro annuale sulle cure per la riabilitazione organizzato dall’associazione Genesis“, impegnata per il recupero dell’handicap da trauma cranico.