Un incidente del tutto particolare ha coinvolto un giovane statunitense, fermato dalla polizia di New York lo scorso sabato. Il ragazzo, di 26 anni, stava urinando per strada quando si è palesato un gruppo di agenti. Alla vista dei poliziotti, nel tentativo di disfarsi di una pistola che portava indosso, dall’arma è partito inavvertitamente un colpo in direzione dell’inguine.

Il tutto è accaduto a Brooklyn, alle prime ore dell’alba, quando il giovane statunitense si trovava nei pressi di una strada poco frequentata per espletare le sue funzioni fisiologiche. Arrivati gli agenti per interrompere il comportamento poco affine al pubblico decoro, il ragazzo ha tentato di liberarsi di una pistola da 9 millimetri, ma un colpo è partito per sbaglio, colpendo a quanto pare le intimità del proprietario. Trasportato immediatamente al Kings County Hospital, il giovane è stato curato per ferite non mortali, quindi poi accusato di possesso illegale di armi e comportamenti irresponsabili.

Fonte: Metro