Il Tribunale di Palermo conferma la sospensione delle Regionarie del M5s nella persona del giudice della quinta sezione civile Claudia Spiega.

Il 12 settembre scorso il Tribunale di Palermo aveva già dichiarato irregolare l’elezione online, a luglio, di Giancarlo Cancelleri a candidato regionale del M5s. Oggi arriva la conferma.

Il ruolo di candidato governatore di Cancelleri è ora in bilico e si potrebbe dover rifare tutto da capo. A fare ricorso era stato l’escluso Mauro Giulivi, è ora stato reintegrato. “Sono molto contento che un giudice abbia riconosciuto un mio diritto — spiega Mauro Giulivi a LiveSicilia -. Spero che il Movimento 5 Stelle, che si è da sempre battuto per l’onestà, la trasparenza e il rispetto delle regole, rispetti la sentenza e ripeta le Regionarie”.

Ora il M5s può fare ricorso contro la decisione dei giudici oppure rifare le elezioni. Nel secondo caso c’è un danno d’immagine non irrilevante. Comunque i tempi sono strettissimi e il movimento deve consegnare i simboli entro sabato e le liste provinciali entro il 6 ottobre.

“Giancarlo Cancelleri era, è e sarà il candidato presidente del Movimento cinque stelle in Sicilia”
, queste le parole di Beppe Grillo sul suo blog. Una nuova doccia fredda per il movimento, già in difficoltà a causa delle movimentate primarie online per scegliere il candidato premier.