Attimi di preoccupazione a Saronno per i sostenitori di Silvio Berlusconi. L’ex presidente del Consiglio è infatti stato vittima di un’aggressione, per quanto tutta potenziale.

Arrivato in piazza per un comizio, il leader di Forza Italia stava per essere raggiunto da un uomo che, a quanto dicono i testimoni, avrebbe avuto un fare minaccioso.

L’aggressore, che indossava una felpa nera e dei pantaloni color verde militare, è stato fermato con una certa difficoltà dalle forze dell’ordine lì presenti come servizio di sicurezza, ed è stato quindi trasportato altrove.

Presente in piazza anche la compagna di Berlusconi, Francesca Pascale, che ha così descritto quanto avvenuto: “Volevano aggredire uno di noi, se non addirittura il presidente Berlusconi e le forze dell’ordine sono intervenute prontamente ed è stato è stato evitato uno spiacevole episodio“.

Il leader del centrodestra ha poi proseguito il comizio. Stando ai racconti dei presenti l’uomo sarebbe stato prima bloccato dalla scorta del Cavaliere, ma avendo reagito con violenza alle richieste del servizio d’ordine sono dovuti intervenire i militari che lo hanno ammanettato. Identificato, l’uomo non è stato arrestato, ma sono in corso accertamenti per verificare precedenti e personalità dell’aggressore.

Un imprevisto che ha fatto tornare alla mente il celebre episodio del 2009, quando in Piazza del Duomo, a Milano, Massimo Tartaglia colpì al volto Berlusconi con una statuetta raffigurante proprio il monumento milanese, provocando ferite di una certa entità.