Sta facendo il giro del web la foto dell’ex Premier Silvio Berlusconi che ha adottato cinque agnellini per salvarli da una morte certa, quella del pranzo di Pasqua. Una campagna di comunicazione forte ed incisiva che segna il sostegno del Cavaliere alle associazioni animaliste e ad una fetta di popolazione – quella a sostegno delle battaglie a favore degli animali – che si fa sempre più vasta (e dunque considerevole per le prossime tornate elettorali). Due agnelline, fanno sapere i beninformati, saltellano già da alcuni giorni sul prato di villa San Marino ad Arcore dove sono appena arrivati altri tre esemplari. L’ultimo è stato battezzato Fiocco di neve.

Silvio Berlusconi a sostegno degli animali

La foto con l’agnellino è la risposta del leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, che ha aderito alla campagna pasquale della Lega italiana per la difesa degli animali e dell’ambiente: “A Pasqua scegli la vita, scegli veg” è il loro motto. Una campagna, contro la tradizione di mangiare agnellini in occasione del pranzo di Pasqua, portata avanti con forza dall’onorevole Michela Vittoria Brambilla – da sempre in prima linea per la difesa degli animali – che proprio in queste settimane sta aumentando l’impegno contro la strage dei cuccioli di agnellini (come quelli adottati da Silvio Berlusconi).