Svolta nel programma di Silvio Berlusconi che, alla manifestazione “Primavera Azzurra” di Milano, ha annunciato che con il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, “non c’è nessuna concorrenza” poiché hanno individuato un “programma comune che è stato approvato integralmente”. “Un centrodestra non unito sarebbe da irresponsabili anche perché abbiamo il dovere di vincere le elezioni e governare questo Paese [...] La lira tornerà come seconda moneta” ha dichiarato l’ex Premier Silvio Berlusconi.

Berlusconi dice no a tasse su prima casa e prima auto

“Salvini e Meloni hanno già approvato questo programma, dobbiamo solo riunirci attorno ad un tavolo per approfondire” ha precisato Silvio Berlusconi che, in merito all’Europa, ha proposto “no politiche di austerità che hanno affossato” il nostro Paese e “no tasse su prima casa e prima auto”. Poi è arrivato l’attacco al Pd e al Movimento Cinque Stelle guidato da Beppe Grillo: “Da un lato il Movimento Cinque Stelle non ha neppure la capacità di governare la più piccola entità comunale, dall’altro il Partito Democratico è imploso. Non ha neppure un’anima e ha soltanto forse l’eterna volontà di potere [...] Il M5s è un movimento fatto di sottoposti ad un dittatore, di incapaci, pauperisti e giustizialisti” ha concluso l’ex Premier Silvio Berlusconi.