Silvio Berlusconi dovrà rinunciare o almeno posticipare il tour elettorale che doveva portarlo in giro per la Puglia a partire da oggi. Il leader di Forza Italia è infatti a letto con la febbre e si sta sottoponendo a una cura a base di antipiretici per non mancare all’appuntamento con i suoi sostenitori.

L’ex presidente del Consiglio era atteso questa mattina all’aeroporto di Bari, prima tappa del tour organizzato per dare supporto ad Adriana Poli Bortone, candidata del centrodestra alle prossime elezioni regionali.

Poi si sarebbe dovuto spostare a Foggia, ma al momento pare più probabile l’arrivo del politico nel capoluogo pugliese verso le 8 e quindi, se le sue condizioni di salute lo consentiranno, la cena di autofinanziamento prevista a Bisceglie. Domani invece si dovrebbe proseguire a Lecce.

Luigi Vitali, segretario regionale del partito di Berlusconi, che aspettava il Cavaliere al Palace hotel di Bari ha informato i giornalisti dell’impedimento febbrile ma, ha aggiunto, “ci aggiorniamo intorno alle 19”.

Costernazione dunque tra i sostenitori e gli organizzatori degli eventi previsti, che si aggiunge a una certa preoccupazione per le condizioni di salute di Berlusconi, che già a Genova fu protagonista di uno scivolone (letterale e non metaforico), risolto come al solito con una battuta scherzosa.

Da non prendere sotto gamba per Forza Italia è invece la sfida che oppone la Poli Bortone a Francesco Schittulli, il candidato al ruolo di governatore di Fratelli d’Italia, appoggiato da Raffaele Fitto.

L’europarlamentare, vera e propria spina del fianco per il partito di Berlusconi, minaccia da tempo da abbandonare lo schieramento e portare con sé i suoi 30 parlamentari, reputando il partito di Berlusconi svuotato di ogni contenuto: “Forza Italia non c’è più, per affermazione degli stessi esponenti del partito. E gli elettori ci spiegano sempre di più che non c’è. Noi dobbiamo totalmente rifondare il centrodestra“.