I profili social sono piene di immagini di bambini ma chi li protegge? A questa domanda cerca di rispondere il nuovo libro di Simone Cosimi e Alberto RossettiNasci, cresci e posta” da oggi, 5 ottobre, in libreria. Un panoramica utile a genitori, educatori ma non solo per analizzare il rapporto tra i minori e i new media. Un volume snello, ricco d’informazioni, con la tesi che accompagna tutte le pagine: i minori sono il bersaglio quasi prevalente e più ambito dalla maggior parte delle piattaforme social e gli strumenti per difenderne la presenza online sono pressoché deludenti. Di più: assenti.

Una rassegna e al tempo stesso un’agile guida utile a capire, all’interno del mondo dei social network, alcuni nodi particolari tra cui, per esempio, le policy, cioè le regole, che sovrintendono la presenza dei bambini e degli adolescenti su Facebook, Twitter, Instagram e sugli altri social.

Un libro che non vuole essere un ricettario su come trattare la presenza dei minori nei social e negli ambienti digitali ma che vuole dare le indicazioni utili contribuendo ad attivare, nei lettori che accettano una riflessione sul tema, alcune risorse necessarie a fronteggiare la sfida che la formazione e l’educazione all’uso dei nuovi media oggi impone.

Simone Cosimi e Alberto Rossetti raccontano il processo di costruzione dell’identità nel mondo digitale contemporaneo, illustrando come i bambini e gli adolescenti utilizzino i social network per puntellare il proprio sviluppo e come queste piattaforme, certo ricche di opportunità, possano in realtà partorire effetti collaterali importanti come spesso si legge nei casi di cronaca: dal cyberbullismo all’ipersuggestione fino alla sovrapposizione assoluta fra dispositivo e social, strumento e social.

Nel volume vengono passate in rassegna alcune delle principali piattaforme – social network, motori di ricerca e ambienti simili – espressamente pensate per i bambini, da YouTube Kids a Lego Life passando per Scrapbook, evidenziando i meccanismi di funzionamento e i possibili punti deboli. Molte di queste piattaforme prevedono schemi di difesa molto scarse.

Inseriamo le due brevi biografie sugli autori che firmano il testo “Nasci, cresci e posta” edito da Città Nuova.

Nasci, cresci e posta di Simone Cosimi e Alberto Rossetti

Simone Cosimi, Giornalista professionista, collabora con numerose testate nazionali fra cui Repubblica, D, Dlui, Wired, VanityFair.it, GQ.it, StartupItalia, Donna Moderna, Metro. Segue diversi ambiti fra cui tecnologia, innovazione, cultura, politica, esteri e territori di confine, spingendo verso un approccio multidisciplinare. Già redattore del mensile d’arte e cultura Inside Art ha lavorato in passato, fra gli altri, per Rockstar, DNews, Excite e Style.it.

Alberto Rossetti, Psicoterapeuta e psicoanalista, si occupa della clinica dell’adulto e dell’adolescente. Ha da sempre affiancato al lavoro clinico progetti di prevenzione a diretto contatto con i ragazzi. Negli ultimi anni ha incontrato centinaia di bambini, adolescenti, insegnanti e genitori che gli hanno raccontato il loro modo di utilizzare le nuove tecnologie. Ha contribuito alla pubblicazione dell’Atlante delle dipendenze (Edizioni Gruppo Abele) con un capitolo sulle dipendenze da internet e gli hikikomori.