Tragedia a Portopalo, nel Siracusano, dove ieri pomeriggio un uomo di 52 anni, dipendente di una ditta di spedizioni, è morto per circostanze ancora tutte da verificare, come scrive Lasicilia.it. Stando ad una prima ricostruzione, però, il lavoratore sarebbe entrato in una proprietà privata, a circa 4 km dal centro abitato di Portopalo, per consegnare un pacco. Lì, dopo aver parcheggiato il furgone all’interno della struttura, sarebbe stato accerchiato da tre cani e ucciso. Ad accorgersene sarebbero stati i proprietari della struttura notando un furgone con il portellone aperto ma senza nessuno all’interno.

Il 52enne è stato trovato poco dopo nei pressi di un albero: giaceva a terra con il pacco da consegnare a non molta distanza. Ad ucciderlo, dunque, sarebbero stati i cani presenti all’interno di quella struttura ma saranno i rilievi necroscopici a stabilire esattamente cosa sia successo e come mai i cani fossero liberi. Sul posto è anche arrivato un veterinario in servizio all’Azienda sanitaria provinciale che ha già trasferito i cani a Siracusa dove saranno sottoposti a stretta osservazione.

Sul corpo sarebbero stati notati alcuni morsi dei cani su un polpaccio e sulle braccia del fattorino. Nessun morso, invece, sui punti vitali. Bisognerà capire, dunque, quali siano state le cause del decesso.