E’ di almeno quindici morti il bilancio delle vittime provocate da una nuova strage vicino un panificio di Homs in Siria. A darne notizia l’emittente araba Al-Arabiya che riferisce di un bombardamento del regime. Un evento drammatico che fa seguito a quello in cui ieri sono morte altre 90 persone, ad Helfaya, a seguito del bombardamento di un aereo governativo.

Sette persone sono morte a Homs “per aver inalato gas velenoso”: scrive al Jazeera citando un attivista locale.

“Altre decine di persone sono rimaste intossicate” nel sobborgo di al-Bayyada da un gas “simile al Sarin”.

“La situazione è molto difficile, non abbiamo abbastanza maschere anti-gas. Non sappiamo di che gas si tratti, ma i medici ci hanno spiegato che ha effetti molto simili al Sarin”, ha riferito l’attivista Raji Rahmet Rabbou. L’emittente pubblica poi alcuni video in cui si vedono delle persone con chiari problemi respiratori.