Gli smartphone sono strumenti da cui, sempre più frequentemente, è difficile separarsi. Eppure alcune delle abitudini moderne connesse all’universo delle telefonia potrebbero risultare particolarmente pericolose. A partire dall’usanza, sempre più diffusa, di portare il dispositivo con sé a letto. È quanto dimostra un caso avvenuto negli Stati Uniti, dove un device ha preso fuoco fra le lenzuola per via del surriscaldamento.

Il tutto è accaduto a New York, dove la polizia del trentatreesimo distretto ha condiviso sui social network un’immagine a dir poco preoccupante. Un cuscino distrutto dalle fiamme, per delle lenzuola ormai arse dall’incendio. A quanto pare, il proprietario dello smartphone pare fosse solito tenere il telefono sotto il cuscino: un fatto che ne ha causato il surriscaldamento dei circuiti, nonché lo scoppio della batteria. Fortunatamente, l’incidente non è stato causa di alcun ferimento, anche se le conseguenze avrebbero potuto essere ben più gravi. E ora gli esperti avvertono: meglio separarsi dall’amato smartphone di notte, mantenendolo almeno sul comodino.

Fonte: UPI