La madre le sequestra lo smartphone, dodicenne tenta per ben due volte di avvelenarla. Succede in Colorado, negli Stati Uniti, dove la ragazza è stata presa in custodia dalle autorità di Boulder County.

Il tutto sarebbe avvenuto la scorsa settimana quando la giovane, le cui generalità non sono state diramate data la minore età, avrebbe subito il sequestro del suo smartphone, così come punizione frequente fra gli adolescenti. La ragazza avrebbe quindi versato della candeggina nello smoothie e nell’acqua della madre, ammettendo poi il tentativo d’avvelenamento. La donna, pur avendo ingerito la bevanda, non sembra fortunatamente aver riportato conseguenze gravi. «Ha pensato che la figlia potesse aver pulito i vetri e ci fosse ancora della candeggina», spiega un agente di polizia a un’emittente televisiva locale, «poi ha cominciato a sentirsi male». La dodicenne è ora in custodia presso un centro di recupero giovanile e dovrà rispondere dell’accusa di tentato omicidio di primo grado.

Fonte: UPI