Lui si chiama Antonio Fiumefreddo, è un avvocato penalista di Catania ed è a capo di “Riscossione Sicilia” in qualità di amministratore unico. Fin dai primi giorni dal suo insediamento, si è contraddistinto per aver intrapreso un percorso di legalità e trasparenza, puntando soprattutto ai grandi evasori e ai politici non in regola con il pagamento delle tasse. Recentemente ha inviato un esposto alla Procura della Repubblica di Catania che ha fatto scattare un’inchiesta su presunti favori a deputati regionali da parte di funzionari ed agenti di “Riscossione Sicilia”.

Tasse, Fiumefreddo è amministratore unico di Riscossione Sicilia

Antonio Fiumefreddo, supportato dal Presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta, ha fatto sapere di temere per la sua incolumità: “Sento parlare di obiettivi da colpire e poi di ritorsioni, ed ancora di vendette. È un linguaggio scomposto ed inquietante. Ed infatti, solo chi sa di aver fatto qualcosa deve temere l’azione della Magistratura così come solo chi è abituato ad usurpare il potere a proprio vantaggio può parlare di ritorsioni. Questa reazione compatta del potere mi conferma che si è sulla strada giusta e cioè che c’è un sistema, un grumo, che da sempre tutela trasversalmente il potere dell’Isola. Scardinare questo sistema è un dovere. Lo dobbiamo ai cittadini normali che rispettano la legge e che chiedono giustizia ed uguaglianza. La solitudine di queste ore mi rafforza nel proposito ed insieme mi spaventa. Ora temo seriamente per la mia incolumità”.