La Cina è sempre più soffocata dal problema dello smog. Con la crescita delle attività economiche, degli spostamenti in auto e delle realtà industriali, la nazione asiatica fatica a gestire l’inquinamento. E complici le condizioni atmosferiche negli ultimi giorni, la città di Pechino è stata avvolta da una folta coltre, densa come nebbia, ma ricca di sostanze dannose. Una situazione che è rimasta tale per tutto lo scorso weekend, per poi calmarsi il primo dicembre con l’arrivo di un provvidenziale vento. I fotografi di tutto il mondo, nel frattempo, hanno preparato dei confronti visivi per mostrare quanta differenza possa fare lo smog sulle bellezze della città asiatica.

La scorsa settimana, così come riporta il Telegraph, i livelli di PM 2,5 hanno superato di 600 unità i limiti stabiliti a Pechino, per un incremento di 25 volte più elevato gli standard considerati accettabili dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Uno smog che ha creato parecchi disagi a livello cittadino, non solo con problemi di respirazione, ma anche e soprattutto di visibilità: i monumenti sono stati letteralmente cancellati da una fitta nebbia inquinante, tra strade e percorsi urbani praticamente indistinguibili. Di seguito, una delle fotografie più caratteristiche di questo preoccupante effetto, tre le tante scattate da professionisti a livello internazionale.

https://twitter.com/TIME/status/672101221193400320

Fonte: Telegraph