Un ragazzo di 15 anni ha rischiato di morire perché è stato praticamente sodomizzato in palestra. E’ accaduto a Pinerolo, in provincia di Torino. Secondo le prime ricostruzioni, potrebbe trattarsi di uno stupido scherzo finito male, causato da un coetaneo, a quanto sembra suo amico. Mentre la vittima stava eseguendo l’esercizio ginnico chiamato “squat” (in cui si parte in posizione eretta e ci si deve chinare piegando le gambe e mantenendo la schiena dritta), l’altro gli ha collocato un attrezzo simile a un bastone proprio sotto, mentre stava per chinarsi.

E’ seguito un urlo e il sangue ha cominciato a scorrere sul pavimento. L’attrezzo ha perforato l’intestino del ragazzo. Trasportato subito in ambulanza all’ospedale di Pinerolo, il 15enne è stato sottoposto immediatamente ad operazione chirurgica per fermare l’emorragia e ricostruire la parte danneggiata dell’intestino. I medici hanno comunicato che l’intervento è riuscito.

In questi casi l’azienda sanitaria deve informare d’ufficio le autorità. La Procura dei minori di Torino ha disposto delle indagini, affidandole ai Carabinieri. Pochi giorni fa a Napoli, in circostanze completamente diverse, un altro adolescente, di 14anni, è stato seviziato da un gruppo di giovani e sodomizzato da uno di essi, adulto, in un’officina con un compressore. Il gruppo lo aveva aggredito perchè obeso.

Foto: cribo.it via photopin cc